FANDOM


Dal registro del Gran Consiglio dei Saggi, resoconto della testimonianza data da Secondo Porfinio, storico e sapiente, 42° anno della XII era:

“Signori Illustrissimi, vi porto la mia testimonianza sugli strani graffiti trovati nelle catacombe sotto la Fortezza del Grande Monte, nella regione delle miniere. Le stanze in cui sono stati ritrovati i reperti erano state sigillate non meno di 50 anni fa durante la scorsa era e, a quanto pare, a quel tempo i graffiti non c'erano. Essi sono disegni tracciati col fango, che illustrano varie scene di indubbio interesse storico. La più interessante, però, è la riproduzione di alcune pagine prese da un libro che porta il titolo di 'Libro di Tutte le Diaspore'. In quelle pagine è riportato, con dovizia di particolari, la vicenda della deportazione forzata dei minatori nelle terre del nord (i 'nani', come molti li chiamano) fatta dagli avi del nostro Imperatore, la nascita e lo sviluppo di una loro identità culturale, i disordini e le successive guerriglie per l'indipendenza che tutt'oggi affliggono questa parte del Luminoso Impero. Ma il libro dice di più. Pare infatti che i motivi per questo voltafaccia siano da imputare al viaggio che i minatori affrontano per arrivare alle miniere. Secondo il libro infatti, pare che la permanenza prolungata nella nebbia susciti un cambiamento fisico ma soprattutto mentale negli esseri viventi. E' come se stare nella nebbia aumenti di mille volte il naturale evolvere che tutti gli esseri fanno col passare delle generazioni. E questo non è tutto. Secondo i graffiti, infatti, nel libro non è segnata solo la diaspora dei minatori, la più recente, ma diverse altre, molto più antiche. Secondo il libro, infatti, tutte le razze del mondo sono nate da un unico essere, mutato di volta in volta durante i lunghi viaggi nella nebbia. Questo, se rispondesse a verità, spiegherebbe l'origine di tutti gli esseri del mondo, e, se mi è permesso, indicherebbe senza tema di smentite che la nostra razza, indubbiamente la più antica, ha il diritto di rivendicare la paternità su tutte le altre razze...”

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.