FANDOM


Ambientazione Modifica

Africa, 2035: la popolazione è semidecimanta dall'ennesima malattia, l'inquinamento, la povertà, ecc. Nasce un movimento di resistenza a tutto ciò capeggiato da un tizio che viene dai caraibi per liberare la sua terra. Si diffonde la religione voodoo che però funziona. Tanti santoni si diffondono per tutta l'Africa. Iniziano a buttare fuori multinazionali e occidentali. Alcuni stati filo capitalisti iniziano a farci una guerra in vari stati africani, e iniziano guerre civili in cui queste congreghe nascenti resistono con la forza. 2042. Si arriva ad una guerra vera e propria. Succede un casino, una specie di esplosione atomica o roba simile, contrastata da un'energia magica, la cosa secca il megasantone ma uno spirito demoniaco magico lo rianima, la nuvola radioattiva magica gira in giro e muta la malattia e un sacco di gente che diventa santoni non morti magici. L'Africa viene abbandonata dagli occidentali. Le frange estreme di voodoo iniziano a fare la guerra oltre i confini. Gli stati si militarizzano per resistere. Però il santone ancora mezzo buono nel frattempo recupera il potere e pian piano riporta la pace tra i santoni non morti. La malattia nel frattempo si è diffusa a vista d'occhio in tutto il mondo. Contagia tutta la popolazione mondiale in poco tempo. All'inizio non sembra molto importante e viene sottovalutata. Però dopo pochi mesi chi l'ha presa inizia a stare male veramente (il megasantone riesce a fare un superrituale che rende più forte). Alcuni cominciano ad avere sintomi mortali, cancrena e robe simili. Altri guariscono spontaneamente. La medicina tradizionale riesce in alcuni casi a guarire dalla malattia, ma chi viene curato dalla medicina si trova a dover sostituire le parti incancrenite con parti cibernetiche. Altrimenti è possibile venire curati dalla magia, che rende riutilizzabili le parti incancrenite lasciando però brutte cicatrici. Comunque bisogna stare ad aspettare che la malattia faccia il suo corso prima di poter utilizzare l'una o l'altra, quindi molta parte della popolazione è mezza malata in attesa di vedere come va la malattia, fa fatica a lavorare ecc. Il mondo sprofonda in un medioevo tecnologico. 2050. Il mondo è diviso tra chi usa più o meno la tecnologia e la magia:

Appestati: vengono così definiti tutti gli uomini che sono sotto gli effetti della malattia, attendendo che essa faccia il suo decorso naturale prima di vedere se per loro sarà mortale, nel qual caso potranno decidere di provare a curarsi con la medicina tradizionale od il voodoo (o lasciarsi morire e vedere cosa succede). La malattia normalmente è parzialmente debilitante, molto spesso gli Appestati hanno una qualche forma di debilitazione fisica che preannuncia le parti che andranno in cancrena, da arti ad organi interni, che non funzionano più molto bene. Forse l'80% della popolazione mondiale è ridotta in questo stato. Gli Appestati sono in tutto e per tutto ancora umani normali, ma non sono molto adatti ad essere giocati.

Dannati: alcuni di coloro che muoiono per la malattia (più è violenta e virulenta più è probabile) alle volte rinascono come Dannati. Non sono altro che zombie rianimati dalla magia voodoo, e diventano santoni non morti in grado di manipolare istintivamente le energie magiche. Sono molto pochi ma dotati di grandi poteri, e guidano le congreghe di fanatici voodoo. Mantengono i loro ricordi di prima della loro rinascita, ma questa evidentemente provoca in loro dei cambiamenti anche di mentalità perché tutti tendono a passare alla causa voodoo. Molti pensano che il vero scopo della malattia sia quello di provocare questo effetto.

Maledetti: quelli che hanno rischiato la morte ma sono guariti grazie a pesanti cure magiche si ritrovano chi più chi meno con delle brutte cicatrici e parti del corpo che sembrano ancora incancrenite (simili a come è la carne dei Dannati), e con una quantità variabile di poteri magici. Stranamente molte di queste persone devono utilizzare amplificatori e focalizzatori tecnologici per riuscire ad utilizzare al pieno le loro capacità, che altrimenti non possono controllare in maniera efficace e risultano in parte incontrollabili e pericolose. Anch'essi tendono a diventare santoni capi di congreghe voodoo, anche se in maniera meno totale dei Dannati.

Segnati: quelli che sono riusciti a salvarsi spontaneamente dalla malattia (probabilmente la forma che avevano preso era di per sé poco virulenta) rimangono con pochi segni sulla pelle (in genere nelle zone incancrenite la pelle risulta macchiata o con alcune cicatrici, ma capita anche che non rimanga nulla), anche se alcune volte le menomazioni della malattia continuano a farsi sentire anche dopo (la percentuale di storpi e menomati è significativamente più alta, anche se spesso sono menomazioni poco gravi come un leggero zoppicare od un occhio che vede meno o qualche problema di respirazione). I Segnati rimangono una certa energia magica latente, che però spontaneamente non sono in grado di utilizzare. Questa energia è però in grado di alimentare la tecnologia cibernetica esterna (che peraltro spesso i Segnati utilizzano per ovviare ai loro piccoli problemi) che si appoggia alla magia voodoo per funzionare.

Cyborg: soluzione estrema quando la malattia diventa mortale e la magia non può nulla (o non si vuole ricorrere ad essa per guarire) è la medicina tradizionale, che però non può fare nulla se prima non vengono rimosse le parti in cancrena. Chi può permetterselo rimpiazza le parti mancanti con sostituti artificiali delle parti perdute. Spesso chi viene sottoposto a tale trattamento si trova ad odiare la magia voodoo, sono pochissimi i Cyborg che siano dalla parte del voodoo.

Teconologia e magia Modifica

Il rapporto tra tecnologia e voodoo è strano: ideologicamente sono uno l'opposto dell'altro, perché la tecnologia rappresenta di norma il progresso e il capitalismo e la magia la tradizione ed il socialismo. Chi odia il voodoo tende ad amare la tecnologia, che ama il voodoo aborrisce la tecnologia. In effetti a chi viene impiantato un apparato tecnologico interno di un qualsiasi tipo vede le sue eventuali capacità magiche annullarsi completamente. I Dannati rifiutano naturalmente l'utilizzo di qualunque tipo di tecnologia appena un po' sofisticata e comunque si dice che abbiano comunque problemi ad utilizzarla. Anche i Maledetti rifiutano per religione l'utilizzo della tecnologia, anche se in maniera meno radicale, tranne però quella che gli permette di focalizzare i loro poteri (un Maledetto non userà mai un apparato cibernetico esterno, ma potrà utilizzare, anche se con riluttanza, una pistola e non avrà problemi a prendere un treno, mentre un Dannato non utilizzerà mai una pistola, e se lo facesse probabilmente rischierebbe gli esplodesse in mano, e si rifiuterà categoricamente di prendere un treno). I Toccati invece sono molto più permissivi, eviteranno solo impianti interni per evitare di perdere le loro capacità latenti. In pratica ogni gruppo tende ad utilizzare la propria tecnologia specifica, perché per loro è la più efficiente: i Dannati non ne usano nessuna, i Maledetti utilizzano i loro focalizzatori magici, i Segnati utilizzano la tecnologia alimentata dalla loro energia voodoo latente mentre i Cyborg utilizzano i loro potenziamenti interni più tutta l'altra tecnologia comune.

Tecnologia: (R – rifiuto morale senza problemi pratici, P – l'utilizzo darebbe problemi, X – impossibile, O – permesso)

Dannati Maledetti Segnati Cyborg
interna (cibernetica impiantata nel corpo) X X X O
esterna (tipo cibernetica ma esterna, non impiantata) P P O O
elevata (complessa, armi, elettronica, informatica) P R O O
basilare (meccanica senza elettronica o fonti energetiche) R O O O

Mondo Modifica

Il mondo del 2050 è un modo sconvolto. Prima dell'avvento della magia già il mondo era segnato dall'arrivismo e la predominanza dell'economia, i poveri ed i disperati erano in continuo aumento e le ricchezze erano concentrate sempre più nelle mani di pochi. Il clima ed il pianeta risentivano sempre più della sempre minore attenzione che veniva loro riservata dal genere umano. Con l'arrivo della magia le guerre che si scatenarono lasciarono le nazioni e le genti prive di risorse e forze, da economiche a morali. Con la diffusione della malattia la situazione è diventata disperata. Con la maggioranza della popolazione malata e inabile, molti dei benefici del progresso che oggi conosciamo sono sostanzialmente indisponibili. Trasporti, ospedali, infrastrutture, produzioni industriali, polizia sono solo alcune delle tante cose che ormai non esistono quasi più. La maggioranza delle persone comuni vivono ormai di espedienti, chi è in grado di fare piccoli lavoretti è fortunato, molti tentano di sopravvivere come si può. Solo pochi riescono ancora ad organizzarsi in piccole congreghe od a usufruire della beneficenza di pochi illuminati. Per il resto la sopravvivenza è lasciata alla forza ed alla spietatezza dei singoli, a meno di non affiliarsi ai gruppi di fanatici religiosi voodoo, o ad altre delle bizzarrie nate nella follia imperante. Mediamente le città somigliano ai quartieri più depressi e malfamati delle grandi metropoli che noi conosciamo, gran parte della gente è morta e grandi zone sono abbandonate o fortemente sottopopolate. Tutto sta andando pesantemente in rovina a causa dell'abbandono e della mancanza di manutenzione. Chi riesce ad organizzarsi in piccole comunità tende ad isolarsi e chiudersi in piccoli agglomerati, spesso per proteggersi dalle bande di criminali e malviventi di ogni tipo che imperano ovunque.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.